Management e Covid - Etjca

Management e Covid

22 Feb Management e Covid

Pubblicato alle 12:21 in Aziende, Candidati da Etjca

Il 2020 è stato un anno di vero e proprio cambiamento: gli asset aziendali sono stati modificati per incontrare le esigenze dettate dalla situazione contingente, divenendo sempre più agili e portando con sé una necessaria semplificazione delle strutture e dei processi. 

Le Aziende sono chiamate ad affrontare il cambiamento economico odierno e solo quelle capaci di assecondarlo potranno abbracciare il futuro con maggior fiducia e determinazione, intervenendo sulle organizzazioni per migliorarle 

manager sono le figure chiave nel traghettarle organizzazioni verso questo cambiamento e ne sono artefici, in prima persona. La loro figura si arricchisce così al giorno d’oggi di questa ulteriore, grande responsabilità, essere promotori della crescita aziendale nella nuova era del Management post Covid. 

L’importanza del management 

Il termine Management ingloba una serie di attività di diversa natura, svolte al conseguimento degli obiettivi dell’Azienda. 

All’epoca della rivoluzione digitale e a seguito della pandemia, infatti, emergono skills di primaria importanza per la figura del manager, tra cui: 

  • Resilienza, flessibilità e creatività. Non accadrà mai nulla di ciò che ci si attende, a meno che tutti i dipendenti non sappiano per che cosa si stia lavorando e collaborino attivamente per il conseguimento dell’obiettivo. È compito del manager stabilire i traguardi da raggiungere, le date di consegna, la gestione degli imprevisti e la pianificazione dei compiti e condividerle con il team per crearne coinvolgimento e consapevolezza. In un mondo del lavoro sempre più dinamico, è altresì importante saper proporre soluzioni innovative e all’avanguardia. 
  • Problem solving. La capacità di reagire attivamente all’insorgere di situazioni non ordinarie, con un’analisi mercato di riferimento e l’elaborazione di ipotesi strategiche. Un buon manager deve essere sempre proattivo, in un certo senso pensare ai problemi come a diversi scenari con le relative soluzioni. Grazie alle proprie qualità e conoscenze pratiche (know-how),avrà sempre chiaroil raggiungimento degli obiettivi 
  • Comunicazione e intelligenza emotiva. Un buon manager deve saper abbracciare nuovi orizzonti, con lo sguardo rivolto non solo alle capacità tecniche del team di lavoro, ma anche alle competenze e ai talenti. Deve essere in grado di prestare attenzione ai colleghi e soprattutto ai suoi riporti non trasmettendo solo i compiti da svolgere ma anche le proprie inclinazioni. 

Gestire il cambiamento 

Il processo con il quale si decide dove orientare il business deve essere visto come un’opportunità per coinvolgere il personale di un’azienda a tutti i livelli.

Come ai dipendenti viene richiesto di adattarsi ai nuovi asset aziendali così al manager viene invece richiesta la capacità di anticipare i cambiamenti e farsene promotore.

In questo mondo caratterizzato da continue e veloci evoluzioni, poter contare su una figura in grado di non farsi cogliere impreparata dalle novità ma che accolga i nuovi scenari economici con curiosità ed entusiasmo – diffondendo queste sensazioni all’interno del team – può fare la differenza.

Il manager deve far sì che il cambiamento venga attuato senza che si generino conflitti tra i suoi riporti. A tal fine bisogna saper conoscere ed attuare i metodi di gestione giusti alla situazione giusta; partendo dall’analisi dello scenario e dei fattori che hanno portato ad esso, passando attraverso la formulazione di un’ipotesi delle cause e all’individuazione di un piano di azione che andrebbe intrapreso per giungere a una soluzione; tenendo sempre presente la condivisione con il team e l’assegnazione di task e obiettivi in accordo con skills e competenze dei componenti del team stesso. 

La gestione del cambiamento è un’operazione delicata, durante la quale potrebbero emergere alcune situazioni scomode; affidare il timone ad una figura manageriale con una comprovata esperienza è la chiave per trarre beneficio dal cambiamento e portarlo a favore dell’intera realtà aziendale. 

Smart worker

Il manager è involontariamente entrato nella vita familiare dei propri collaboratori, conseguenza naturale dettata dalla natura stessa dello smart working, quindi sebbene ci sia stata una distanza fisica data dal momento contingente, nella realtà dei fatti si è creata una dicotomia che ha portato una “intimità” più intensa e nuova, data dal contesto familiare “esteso” che il Covid-19 ha forzatamente creato. 

Nuove abilità sono diventate quindi necessarie come l’empatia unita alla frequenza di contatti, per assicurare vicinanza ed efficacia nonostante la lontananza fisica.

La relazione tra manager e collaboratori può fare leva sulla modalità di contatto, sul calore trasmesso attraverso le parole e sul feedback volto ad alimentare coesione e commitment. Per creare un rapporto solido e duraturo, soprattutto in questo momento, per un manager non possono mancare:

  • Capacità di ascolto attivo. La comunicazione in azienda non deve essere mai univoca. Il manager deve essere in grado di spiegarsi bene, ma deve anche essere capace di ascoltare in modo attivo, ponendo le domande giuste. Solo così si potranno scoprire le esigenze, le richieste e le idee del proprio team, in modo da poterlo condurre al meglio e di conquistarne la fiducia.
  • Capacità di gestire lo stress. Sia personale del manager che dei componenti del team; è importante sapere gestire situazioni di stress in certi casi individuando anche attività che possono ridurre il livello di tensione e riportare alla tranquillità, così da evitare pericolosi burnout. 
  • Capacità di autocritica. Tra le soft skills di un è fondamentale la capacità di riconoscere i propri limiti e soprattutto i propri errori. Riconoscere i propri sbagli e le proprie debolezze può essere un’opportunità per imparare dagli errori e lavorare meglio in futuro ed essere un esempio per i propri riporti.

Se sei un’azienda, lavora insieme a noi per l’inserimento dei migliori talenti nel tuo team: CONTATTACI!

Se sei un candidato alla ricerca di un impiego, inviaci la tua candidatura e consulta le nostre offerte di lavoro!