Collocamento Mirato

ETJCA-servizi-per-le-aziende-collocamento-mirato1

Il lavoro a portata di tutti

 

Il Jobs Act ha apportato modifiche anche alla legge n. 68/99, contenente “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”: le nuove disposizioni stabiliscono che, dal 1° gennaio 2017, per le aziende che hanno un numero di dipendenti pari o superiore a 15 decorre l’obbligo di assunzione di un lavoratore disabile.

Il nuovo provvedimento legislativo ha anche l’obiettivo di facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro di lavoratori appartenenti alle categorie protette, offrendo allo stesso tempo alle aziende strumenti e procedure economicamente sostenibili.

 

La quota di riserva

La prima novità che interessa direttamente le imprese è la cosiddetta quota di riserva che rappresenta il numero di persone disabili che i datori di lavoro, pubblici e privati, hanno l’obbligo di inserire:

DA 15 A 35 DIPENDENTI

Un lavoratore disabile – L’obbligo si applica solo in caso di nuove assunzioni fino al 31 dicembre 2017

DA 36 A 50 DIPENDENTI

Due lavoratori disabili

PIÙ di 50 DIPENDENTI

7% dei lavoratori dipendenti più l’1% a favore dei familiari degli invalidi e dei profughi rimpatriati

Le disposizioni sul collocamento mirato dei disabili si applicano alle seguenti categorie di persone, previa iscrizione agli elenchi tenuti dai servizi per il collocamento mirato:

  • invalidi civili;
  • invalidi del lavoro;
  • invalidi di guerra, invalidi civili di guerra e invalidi per servizio;
  • non vedenti e sordomuti.

 

Inoltre, le aziende che registrano un numero di dipendenti superiore a 50 hanno l’obbligo di inserire anche persone appartenenti alle categorie protette, in misura pari all’1% del proprio organico.

 

Fanno parte delle categorie protette:

  • Profughi italiani rimpatriati;
  • Orfani e vedove/i di deceduti per causa di lavoro, di guerra o di servizio ed equiparati. Per “equiparati alle vedove/i e agli orfani”, si intendono i coniugi e i figli di grandi invalidi del lavoro dichiarati incollocabili, dei grandi invalidi per servizio o di guerra con pensione di prima categoria;
  • Vittime del dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata.

 

ETJCA garantisce alla vostra impresa l’adeguato supporto, individuando le risorse più adatte alla realtà aziendale, affinché sia un’esperienza di arricchimento reciproco.

Il servizio di Collocamento Mirato fa parte delle attività di Ricerca e Selezione del Personale.