2018-11-13-Blog-Etjca-lauree-richieste

Cosa studiare? Ecco le lauree più richieste nel 2018!

“Che cosa vuoi fare da grande?”. Quante volte, da piccoli, ci è toccato rispondere a questa domanda?

Si sa, il tempo passa per tutti! Possiamo cercare di fuggire dalla risposta ma prima o poi è necessario soffermarsi a riflettere e pensare. Quando arriva questo fatidico momento l’interrogativo iniziale non sarà più posto dagli altri, ma sarai direttamente tu a doverlo fare a te stesso: “Qual è il lavoro che voglio fare per il resto della vita?”.

Ottenere una risposta può essere semplice o non esserlo affatto: ci sono persone che riescono a sviluppare una passione a tal punto da renderla una professione ed altre che invece tentano in ogni modo di unire l’utile al dilettevole.

Tutto ha inizio dalla scelta del percorso di studi e per darti una mano, noi di ETJCA possiamo illustrarti le figure professionali maggiormente richieste in Italia nel 2018, dopo il conseguimento della laurea.

 

Le lauree più cercate e più retribuite in Italia

La scelta del corso di laurea è un traguardo importante al quale spesso si arriva impreparati e in totale confusione.

I fattori che influenzano questa decisione sono molteplici: gli interessi e le volontà spesso non convergono in un unico punto, e spesso le ambizioni non coincidono con i desideri. Uno sguardo al futuro in termini occupazionali però è sempre opportuno ed indispensabile. Mantenersi informati sul mondo circostante e i settori in espansione potrebbe rivelarsi il punto di svolta per fare la “scelta giusta”.

Attualmente, nel mercato occupazionale sono molto richieste le professioni ingegneristiche e sanitarie, che occupano rispettivamente il primo e il secondo posto nella classifica realizzata da Almalaurea e definita il ponte tra università e mondo delle professioni.

Essa pone al centro dell’indagine il tasso di occupazione dei laureati in Italia a cinque anni dal conseguimento del titolo di studio. Il settore economico si posiziona al terzo posto: osservando i dati e mettendoli in relazione possiamo affermare con certezza che il tasso occupazionale delle professioni di ingegneria, sanità e del settore economico statistico supera il 90%.

Allo stesso modo, è possibile notare un leggero calo nei gruppi giuridico, geo-biologico e letterario.

 

Quali sono le figure professionali maggiormente richieste?

Dopo aver ottenuto il tanto desiderato titolo di studio, come in tutte le cose, bisogna passare dalla teoria alla pratica. Quali sono, nel mondo del lavoro, i profili professionali attualmente più ricercati?

  1. Esperto di informatica: le statistiche non mentono! Il mercato occupazionale è alla ricerca di laureati in ingegneria informatica, in matematica o in statistica, altamente specializzati nella scrittura di protocolli che permettono di effettuare transazioni. La tecnologia è una colonna portante della nostra quotidianità, e proprio per questo alle aziende risulta indispensabile una persona in grado di garantire più sicurezza nello scambio di informazioni e dati sensibili.

 

  1. Online Store Manager: questa figura si occupa degli aspetti economici, dell’assortimento della merce, delle attività di merchandising e delle promozioni sull’e-store. Deve curare, inoltre, le iniziative per fidelizzare i clienti e seguirli in tutto il processo di acquisto.

 

  1. Wellness Manager: le aziende hanno capito che per trattenere i talentinon devono puntare solo sull’aspetto economico, ma devono considerare anche altri tipi di benefit non monetari, come ad esempio la formazione continua, il welfare o il work-life balance.

 

  1. Responsabile vendite: il nuovo anno presenta ottime opportunità anche per chi si occupa della vendita, in settori di diversa natura.

 

  1. Learning Manager: è il professionista che – sulla base dei bisogni formativi dell’azienda – si occupa di ideare e realizzare il piano di formazione di ciascun dipendente e i corsi necessari per stare al passo con i tempi. Inoltre, questa figura elabora i percorsi di carriera e svolge i colloqui di assessment per lo sviluppo interno per alti profili e per i leader.

 

Lauree con alto tasso di disoccupazione

Dopo aver visto quali sono i corsi di laurea che garantiscono un’elevata probabilità di trovare lavoro subito dopo il conseguimento del titolo universitario, qui di seguito andiamo a vedere quali sono le lauree che registrano un tasso di disoccupazione elevato.

  1. Secondo le ultime analisi effettuate risulta che il 23% dei laureati in questa disciplina non riesce a trovare un’occupazione subito dopo la laurea.
  2. Nel 2017 si è registrato un tasso di disoccupazione pari al 18%.

Se appartieni ad uno dei settori precedentemente elencati, non perderti d’animo, noi di Etjca siamo pronti a garantirti supporto e a cercare insieme a te il lavoro dei tuoi sogni!

 

Stai cercando un impiego? Invia la tua candidatura e non perdere le nostre opportunità di lavoro!